DIBATTITO: SOLE NERO

Giorni fa abbiamo pubblicato una foto intitolata “Sole Nero” richiedendo delucidazioni a vari Newsgroup d’ispirazione scientifica e non. Ecco le e-mail che ci sono giunte in redazione:

"Obiettivo sporco, un'eclissi solare totale o un difetto (naturale o ... artificiale) della foto, visto che non è messa benissimo non mi vengono altre ipotesi al momento"

"La seconda foto la ottenni anch'io quando con la mia mini videocamera digitale ripresi il sole. In pratica è il CCD che viene "accecato" dalla luce e interrompe l'invio dei segnali dalla zona colpita. Non ci vedo nessun mistero"

"Per quello che riguarda immagini umane nel cielo: credo sia abbastanza tipico.... ti faccio un esempio: hai mai fatto il gioco di guardare in cielo e associare una forma per ogni nuvola?"

"Senza guardare le nuvole, che poi dopo un po' viene il torcicollo, basta fissare una siepe di abeti o roba del genere in una giornata di sole e si può distinguere chiaramente un uomo in fiamme"

"In effetti la mente umana ha una gran capacità di "vedere" facce (umane od animali) in ogni cosa. Si può fare l'esperimento guardando un pavimento in marmo, fiamme di un falò o, appunto, una macchia d'alberi. Credo che questo sia dovuto a necessità ancestrali, quando nella macchia poteva esserci davvero un animale, e chi lo vedeva prima magari portava a casa la pelle"

La redazione ringrazia e da appuntamento al prossimo eclatante servizio: "Attenzione!, Ufo in arrivo."