Random

Ed ei che l'aer già fece funesta,
nemmen seppe né lui né chi la visse
di ciò che seppur breve chiuso in testa,
per lei la storia, a lui, di lor più scrisse.

Ma d'altro canto è tutto fuor ch'onesta
e langue l'alma che dal sangue scisse,
così contrita ed in siffatte vesta,
ch'atteser, lei e lor, che lui morisse.

Sì che da lui la man e il cuor inoltre,
ma moribondo e di si celer passo,
si perse in ciò che fu nebbiosa coltre,
così vivace ed or sì fermo e lasso
e la mia biro non poté andar oltre,
ché di ‘sta storia non capii più un casso.

N.B.: Se sono riusciti a spiegare “M'illumino d'immenso………...”